Fare rafting in Val di Sole

sul Fiume Noce

Rafting in Val di Sole

Il Fiume Noce in Val di Sole è considerato dagli esperti uno dei migliori corsi d’acqua d’Europa per la pratica di sport fluviali, ideale per fare rafting, kayak e hydrospeed.
Il suo percorso viene generalmente suddiviso dai discesisti in tre tratte con diversi gradi di difficoltà.

Primo tratto: da Cusiano in alta Val di Sole fino a Dimaro.

Fino a Mezzana il Fiume Noce scorre abbastanza tranquillamente senza presentare grosse difficoltà, da questo punto in poi per circa 2 km cominciano una serie di rapide sulle quali nel 1993 si sono svolti i Campionati mondiali di slalom Canoa – Kayak e a Giugno 2010 i Campionati Europei di Rafting.

Alla fine di questo tratto impegnativo, il fiume prosegue tra sponde boscose senza difficoltà fino al paese di Dimaro.

Secondo tratto: da Monclassico a Ponte Stori a Bozzana nella bassa Val di Sole.

Anche l’ inizio di questo primo tratto non presenta grosse difficoltà per i rafter fino ad arrivare ad una stretta gola nei pressi del paese di Malè dove hanno inizio alcune rapide impegnative che diventano ancora più difficili dopo la confluenza nel fiume del torrente Rabbies che a volte aumenta anche considerevolmente la portata e la velocità complessiva del Noce.
Il fiume prosegue poi alternando tratti più o meno impegnativi per gli abitati di Caldes, Cavizzana, Tozzaga e Bozzana punto d’approdo per i gommoni della seconda tratta.

Terzo tratto: da Ponte Stori fino al lago artificiale di S. Giustina.

Quest’ ultimo tratto è insieme molto impegnativo ed altamente spettacolare; nei pressi del Ponte di Mostizzolo che delimita la Val di Sole, il Fiume Noce s’ incanala in una stretta e profonda gola rocciosa con pareti alte in alcuni punti fino a 100 metri. Data la notevole difficoltà di questo tratto, alcune sue rapide possono essere affrontate in rafting solamente in determinate condizioni di portata del fiume.